OGNI PERCORSO POWER STONES WAYS PREVEDE UNA SERIE CONTINUA DI SCELTE

1) La scelta tra appoggi (Stones) di dimensioni differenti
– Stone 1 (dimensioni 20 cm di diametro per 12 cm di altezza)
– Stone 2 (dimensioni 30 cm di diametro per 18 cm di altezza )
– Stone 3 (dimensioni 40 cm di diametro per 26 cm di altezza)
Per limitate superfici di contatto e per maggiori difficolta di stima delle proporzioni e delle distanze nelle fasi di salto e atterraggio, risulta sensibilmente più difficile da approcciare lo Stone più piccolo, seguito dallo stone medio e dallo stone grande.
2) La scelta tra Stone più facili da raggiungere (più vicini oppure meglio posizionati rispetto alla traiettoria iniziata) e quelli più difficili (più lontani). 3) La scelta del percorso più breve in termini di tempo, sfruttando appoggi più “facili” e meglio posizionati.
4) La scelta del percorso più breve in termini di numero di appoggi (Stone) utilizzati. Questa opzione spesso comporta un risparmio anche in termini di tempo utilizzato. In ogni caso questa è la scelta che prevede:

a) maggior investimento energetico (salti più potenti e falcate più ampie e perciò più forza esplosiva impiegata e più resistenza richiesta)
b) maggiore richiesta di tutte le competenza atletiche (agilità, equilibrio, coordinazione, concentrazione) c) maggiore impegno nella scelta strategica
d) maggiore assunzione di rischio
e) miglioramento della sensazione self-efficacy.