CHE COS’E’ POWERSTONES WAYS

E’ un tracciato artificiale modulare che consente l’attività di camminare, correre e saltare da un sasso (stone) e l’altro, simulando un percorso naturale tra i massi.
L’attività su PSW è, nel medesimo tempo, gioco, relax, fitness, training e riabilitazione.
PSW è una metodologia ludica e sportiva “one for all” capace di valorizzare e allenare, nella accattivante e divertente semplicità della sua proposta, le diverse qualità fisiche fondamentali richieste dalle più varie discipline sportive.

Al tempo stesso, PSW è in grado di misurare ed esaltare le qualità psicologiche fondamentali nella pratica ludica e sportiva: la concentrazione, l’attenzione spaziale e l’attenzione divisa, la capacità di adattarsi velocemente alle situazioni, di cambiare strategia edi inibire le risposte errate, la fiducia in se stessi.

PSW è adatto a ogni età: bambini, giovani, adulti, atleti, anziani, persone con disabilità temporanee e permanenti.
Per i più piccoli è gioco, divertimento, educazione e alfabetizzazione psico-motoria. Per giovani, adulti e atleti in particolare, è contesto di misura e di sviluppo del talento fisico e psicologico. Per gli anziani è ambiente ricreativo, di mantenimento e di recupero della coordinazione;
Per le persone con disabilità temporanea, in particolare post-traumatica, o permanente è luogo di ripresa della mobilità, di recupero funzionale, di rieducazione neurosensoriale, di rafforzamento muscolare.

PSW garantisce la massima sicurezza e non necessita di quelle competenze atletiche minime richieste per la sua pratica in ambiente naturale.

ONE FOR ALL

POWER STONES WAYS può essere un mezzo importante per lo sviluppo, per lo sportivo dilettante e per

l’atleta. Favorendo l’affinamento dell’intelligenza sportiva, potrà:

1. sviluppare le capacità senso-percettive e spazio-temporali, la differenziazione dinamica, l’equilibrio, l’anticipazione motoria, la sensibilità propriocettiva:
– sollecitando l’attenzione e la prontezza dei riflessi;
– favorendo una visione ampia di ogni salto, individuando il momento della spinta in stacco da uno Stone e il momento della ripresa di contatto con lo Stone successivo;

– regolando la spinta in rapporto alla distanza tra uno Stone e l’altro, contenendo senza cedimenti l’impatto con il successivo appoggio dopo il salto;
2. sviluppare la capacità ritmica per favorire la fluidità e l’economia;
3. vincere il timore delle distanze, stimolando il coraggio, la sicurezza e la capacità decisionale;

4. aumentare il livelli condizionali di forza, velocità e resistenza;
5. migliorare l’agilità, la coordinazione e la mobilità articolare;
6. migliorare la concentrazione e perciò consentire la completa valorizzazione delle altre qualità

L’attività su PSW per la poliedricità dei propri contenuti gestuali, apre le porte ad una interessante serie di possibilità di sperimentazione (analisi biomeccanica del gesto atletico, misurazione dei tempi di reazione, investigazione sulle funzioni esecutive).